PORTE INTERNE QUALE SCEGLIERE ?

PORTE INTERNE QUALE SCEGLIERE ?

E’ arrivato il momento di cambiare e di rinnovare la vostra abitazione, donandole quel tocco in più o magari semplicemente quella ventata fresca per togliere gli anni che si sono accumulati nell’arredo. Bene! Non ti preoccupare! Leggi questa semplice guida fino in fondo e cercheremo di schiarirti le idee.

E’ il momento quindi , di dare un’occhiata in giro per capire quali sono le tendenze d’arredo cominciando dai colori, passando dalle essenze per finire con le tipologie  di apertura.

Partiamo dal presupposto che le porte interne sono degli elementi indispensabili per la nostra abitazione: separano e allo stesso tempo uniscono i diversi ambienti presenti. Un tempo erano solo dei componenti tecnici che svolgevano una funzione ma ormai oggi sono dei veri e propri elementi di arredo e di design, che danno personalità e carattere.

Scegliere la porta più adatta per i nostri interni non è sicuramente semplicissimo, basta tenere in considerazione alcuni fattori. Quali ?

Sicuramente in primo luogo l’accostamento al pavimento e al colore delle pareti, ma è fondamentale tenere a mente e soprattutto farsi guidare dallo stile che dovrà avere il nostro arredamento, dal vintage al moderno, e basare la nostra scelta di conseguenza.

Il materiale?  il fattore chiave nella scelta! Ne esistono tantissime tipologie tra cui è possibile scegliere.

Al primo posto sicuramente troviamo il legno da sempre una garanzia per la sua durata e resistenza nel tempo, ma soprattutto per la sensazione di calore e di accoglienza che scaturisce.

essenza

 

Si distingue in varie essenze dalle, più classiche in noce, ciliegio, tanganika e mogano alle  più moderne come il frassino poro aperto, il rovere cerato e il pino graffiato. Diverse sono le lavorazioni alla quali vengono sottoposte per andare alla riscoperta delle finiture che mettono in risalto la matericità del legno, che diventa una vera e propria “trama”.

 

Porta in Essenza

 

laccato inciso

Molto consigliato in abitazioni  con uno stile contemporaneo e con pavimenti di marmo, gres o resine è sicuramente “il laccato” può essere di diverse colorazioni con la possibilità di sbizzarrirsi a piacere e di avere una finitura lucida o opaca.

Le porte laccate possono essere incise aggiungendo quel tocco in più alla classica porta liscia con la possibilità di infinite varianti tra forme e disegni, realizzabili anche dal disegno del cliente, quindi completamente personalizzabili a proprio piacimento.

 

Porta Laccata Incisa

 

laccato pantografato

Un’altra lavorazione molto elegante e versatile, adattabile a qualsiasi tipo di arredamento, è la porta pantografata. Questa finitura viene realizzata sulla porta attraverso una macchina chiamata appunto pantografo, un parallelogramma costituito da quattro aste che, posizionate secondo il disegno scelto crea un bassorilievo di diversi spessori. L’incisione del pantografo può essere più o meno marcata, delicata eppure molto evidente e preziosa. Con questa tecnica è possibile realizzare molti tipi di decoro dando carattere alla casa senza appesantirne lo stile.

 

Porta Laccata Pantografata

 

Un mondo a se sono le porte in laminato,  un prodotto che consente di combinare in modo intelligente estetica ed accessibilità.  Negli ultimi anni il laminato, si è evoluto fino a raggiungere standard qualitativi molto alti, diventando uno dei materiali più utilizzati per la realizzazione di porte interne, mobili e pavimenti. Una porta in laminato si differenzia per design, struttura e finitura esterna. Le porte sono tamburate e intelaiate con legno listellare, riempite con nido d’ape microforato e placcato con pannelli in mdf rivestito. La qualità del laminato dipende anche dal tipo di collante utilizzato e quindi realizzato con diverse tecnologie. Nata per offrire soluzioni accattivanti e durature a prezzi convenienti.

Porta in Laminato

 

Al secondo posto troviamo le porte in vetro leggere e sofisticate, che riproducono arte creando uno spazio arioso, aperto e luminoso. Il valore aggiunto di una porta a vetro consiste nel materiale elegante, nell’alto livello di luminosità e nella possibilità di personalizzazione con decorazioni e stili particolari. Quindi se “ti piace vincere facile”, al di là della struttura e tipologia di apertura, la soluzione è certamente la porta a vetro. Il primo grande pregio è che permette alla luce di attraversare le stanze illuminando gli angoli più bui di casa è un’ottima idea nel caso di abitazioni dalla metratura ridotta e che permette di percepire fin da subito una maggiore profondità negli spazi chiusi. Non sono semplici porte, ma vere e proprie pareti di vetro, sia mobili che fisse, colorate, disegnate o trasparenti che possono trasformare la vostra casa rendendola unica. Per realizzare i decori la tecnica più utilizzata è quella della sabbiatura, quindi lavorazioni di incisioni oppure applicazione di vetrofusioni. La tendenza più popolare è quella minimal ovvero disegni leggeri e delicati per trasformare la propria porta in una piccola opera d’arte. Senza dubbio una scelta ideale per chi ha come punto di partenza una casa raffinata ma allo stesso tempo fresca, giovanile e con un carattere forte.

Porta a Vetro Disegnata

 

Andiamo infine all’alluminio una soluzione particolarmente moderna, risulta molto pratica e allo stesso tempo esteticamente piacevole se studiata e lavorata nei minimi particolari. Che sia un ufficio o un’abitazione privata , l’utilizzo di questo materiale garantisce una resa perfetta per l’adattabilità all’architettura contemporanea. Sicuramente i suoi vantaggi sono la durata nel tempo e il minimalismo.  Con questo materiale è possibile realizzare delle porte di grandi dimensioni, infatti grazie alle sue caratteristiche, consente di creare manufatti molto articolati senza appesantire eccessivamente i solai. Le possibilità di verniciatura sono molte dai RAL a tinta unita alla verniciatura con polveri epossidiche che simulano diversi tipi di legno. Riassumendo, linee pulite ed essenzialità strizzando l’occhio a contesti sia moderni che contemporanei.

Porta in Alluminio e Vetro

 

A questo punto dobbiamo capire quale tipologia di apertura è più adatta e funzionale per la nostra abitazione.

La porta a battente è la più comune, con l’anta che ruota sulle cerniere laterali permettendo l’apertura, in genere verso il locale in cui si entra. La soluzione ideale per chi ha l’esigenza di salvare lo spazio per una maggiore abitabilità è sicuramente l’apertura scorrevole e ce ne sono di diversi tipi.

Porta a Battente

La porta scorrevole a scomparsa scorre all’interno del muro, lungo un binario posto in un controtelaio che altro non è che una struttura metallica nascosta all’interno della parete, risolvendo il problema dello spazio ridotto, lasciando libera la superfice della parete ma necessita di opere murarie.

Porta Scorrevole a Scomparsa

La porta scorrevole esterna, invece è una soluzione comoda per chi non vuole effettuare lavori sulla muratura, è una porta che si muove parallela all’esterno della parete lungo un binario metallico montato sempre nella parte esterna. Si adatta molto bene a qualsiasi ambiente anche se separa in modo meno netto rispetto all’altra tipologia dato che rimane sempre un po’ di spazio tra il muro e la porta.

Porta Scorrevole Esterno muro

 

Un’altra soluzione salva spazio è sicuramente la porta a libro. Questo tipo di apertura risolve l’inconveniente dell’ingombro di una battente grazie al fatto che è costituita da due o tre elementi che si impacchettano con un movimento a scorrimento. Molto adatta per chiudere spazi ridotti come piccoli ripostigli, bagni di servizio o comunque piccoli vani.

Porta con Apertura a Libro 1/3 - 2/3

 

Una Tipologia di apertura molto interessante è la rototraslante caratterizzata da un meccanismo di apertura piuttosto complesso, basato su un movimento di rotazione di 90° che rende la porta apribile e girevole in entrambi i sensi. Questo tipo di apertura permette alle porte interne di occupare la metà dello spazio di apertura rispetto ad una battente. Un’apertura di grande impatto visivo che consente una notevole riduzione del raggio d’apertura.

Porta con apertura Rototraslante

Per chi è alla ricerca di un estrema pulizia della parete, la scelta di una porta filomuro è senz’altro la soluzione migliore,  il sistema di apertura privo di stipiti è progettato per garantire la completa complanarità delle ante e di entrambi le facciate della parete, mantenendo inalterata l’estetica minimale di uno spazio rendendo quindi meno visibili passaggi ed ambienti secondari. Permette decorazioni particolari su superfici ampie, una proposta dallo stile contemporaneo e tecnicamente all’avanguardia.

Porta Filomuro

 

Speriamo di avervi messo nella giusta strada per la vostra la scelta. Ognuno di noi ha in mente la propria idea di abitazione, resta solo a voi scegliere e a noi il compito di mettere in pratica il vostro progetto, dando vita così ai vostri sogni.

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento